Buon 2018 Eroici in Moto! :-)

Cari Eroici in Moto,

questo 2017 è stato così emozionante che, prima di tuffarci anima e corpo nel nuovo anno, ho voluto ripercorrerlo un’ultima volta insieme a voi in questo video,

Discorso fine anno 2017

poi VIA, si riparte verso le nuove avventure di cui vorrà essere generoso questo 2018! Già allo scoccare della mezzanotte di Capodanno si apriranno, come da tradizione, le prenotazioni per il FURBINENtreffen, il nostro specialissimo modo per dare il benvenuto alla Primavera al calduccio della Penisola Sorrentina …

TNX-11496-funchalcapodanno

ma ancor prima appuntamento di persona a Verona dal 18 al 21 gennaio per il “MotorBikeExpo“, dove sarà possibile anche riservarsi uno degli ultimi posti disponibili per la Winter Heroes del fine settimana successivo! Insomma, guardiamo con slancio al futuro, on the road e non solo, con i migliori AUGURI di un rombante 2108, Andrea

10.000 GRAZIE Eroici in Moto!

10.000 volte GRAZIE, a tutti insieme e a uno a uno! Oggi FacciaLibro mi ha fatto gli auguri perchè la nostra pagina dedicata agli “Eroici in Moto” ha raggiunto i 10.000 “Mi piace”; spero siano tutti veri e vivi, nel senso che non si siano risolti in un semplice click, ma segnino la partecipazione attiva a una comunità di amici vecchi e nuovi che diventa il punto di riferimento per la tua passione e la fonte delle tue emozioni più belle!  Ne abbiamo vissute insieme di splendide avventure in questi anni, e questo può essere un modo come un altro per provare a “pesarle”, e soprattutto a guardare con speranza a quelle che ci attendono in futuro. Capita così nella vita, che una idea ti frulla un bel giorno sotto il casco e tu cominci a seguirla senza immaginare dove ti possa portare  … vabbè, mi fermo qui prima che cominci a scendere qualche lacrimuccia, vi saluto con una poesia e qualche bella immagine di questo fantastico 2017!

“A tutti gli illusi, a quelli che parlano al vento.
Ai pazzi per amore, ai visionari, a coloro che darebbero la vita per realizzare un sogno.
Ai reietti, ai respinti, agli esclusi. Ai folli veri o presunti.
Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro.
A tutti quelli che ancora si commuovono.
Un omaggio ai grandi slanci, alle idee e ai sogni.
A chi non si arrende mai, a chi viene deriso e giudicato.
Ai poeti del quotidiano.
Ai “vincibili” dunque, e anche agli sconfitti che sono pronti a risorgere e a combattere di nuovo.
Agli eroi dimenticati e ai vagabondi.
A chi dopo aver combattuto e perso per i propri ideali, ancora si sente invincibile.
A chi non ha paura di dire quello che pensa.
A chi ha fatto il giro del mondo e a chi un giorno lo farà.
A chi non vuol distinguere tra realtà e finzione.
A tutti i cavalieri erranti.”
dallo spettacolo “Don Chisciotte” del regista, attore e drammaturgo Corrado d’Elia
PS: Se volete essere certi di non perdere neanche un aggiornamento, selezionate il bottone a fianco a “Ti piace”, e sul menù a tendina selezionate “Mostra per primi”.
Segui
 E17_6066-(ZF-3096-95187-1-016)
E17_6231-(ZF-3096-95187-1-033)
E17_7545-(ZF-3827-29107-1-022)
E17_7885-(ZF-3827-29107-1-042)

GRAZIE 10000

Beato te che …

Conosco Tommaso da una ventina di anni. Ma passare insieme un intero mese gomito a gomito, su e giù per la Mongolia, è tutt’altra musica …

Tommaso è un fotografo professionista, con una specializzazione nel turismo e in particolare nei viaggi in moto – suo primo amore-per la testata “Motociclismo“; quando gli abbiamo proposto di documentare questa edizione 2017 del “Mongolia Motorbike Marathon” ha accettato subito, con un entusiasmo che solo i veri appassionati conoscono.

L’unica richiesta che ha fatto è stata quella di poter fare tutto il viaggio in sella alla moto, per essere totalmente immerso nello spirito del gruppo e dell’avventura – ci avrebbe pensato lui a trovarci posto per un bancale di materiale fotografico fra reflex droni luci cavalletti; vabbè gli abbiamo detto, contento te – noi comunque ti teniamo sempre pronto un posto su uno dei fuoristrada della organizzazione, nel caso cambiassi idea strada facendo …

E alla fine quel posto sulla jeep è sempre rimasto libero, nonostante che il viaggio, anzi, i due viaggi, si siano rivelati in diversi frangenti più impegnativi del previsto.

E certamente questo suo essere “on the road” gli ha consentito di costruire un rapporto alla pari, di grande confidenza, con i partecipanti al viaggio. E più di una volta, ho sentito rivolgere a Tommaso la fatidica frase “beato te che …“: beato te che fai un lavoro che ti piace tanto, che ti fa viaggiare sempre in moto sugli itinerari più belli al mondo; quasi quasi: beato te che sei sempre in vacanza …

E’ un pensiero legittimo, si intenda, per chi sta dall’altra parte dello schermo, e di certe attività vede solo i tanti aspetti apparentemente positivi; se io invece a proposito di quella teoria di  “essere sempre in vacanza” già nutrivo qualche dubbio, beh, in questa esperienza me ne sono fatto una idea molto chiara: insomma, vi sconsiglio vivamente di dividere la vostra camera in viaggio con un fotografo professionista!!

Nel cuore della notte senti tramestare nella gher -oddio un ladro, pensi!-, e invece no, è lui che cerca di vestirsi per andare a catturare i paesaggi dipinti dalle prime luci dell’alba, per poi casomai rientrare dopo pochi minuti sbuffando come un muflone ubriaco perchè fuori è tutto nuvolo …

poi tutto il giorno a saltellare avanti e indietro dal resto del gruppo come un grillo impazzito per cercare le inquadrature più belle

DSCN6969_corr_rsz

e tu sulla Land che fa da pastore/scopa a sbandare temerariamente per continuare a tenere unito il gregge nella steppa senza perdere questa pecora nera …

il buon Pastore e l pecorella smarrita

senza tregua fino a tarda sera quando, dopo chilometri di piste, polvere, birra e vodka, non vedi l’ora di buttarti sulla branda, e invece NO!, ci sono da scaricare millemila giga di foto e video, salvarli in almeno due hard-disk diversi, selezionare almeno le foto migliori e cominciare a ritoccarle e correggerle, tanto per capire se in redazione potranno piacere o meno, e infine fare manutenzione a tutta la attrezzatura perchè sia perfettamente pronta per la giornata successiva …

DSC00072_corr_rsz

E per fortuna che c’è sempre qualche anima pia disponibile a dare una mano mentre si scatta!

DSCN7525_rsz

Insomma, certamente Tommaso fa un lavoro speciale, che gli da grandi soddisfazioni umane e professionali; ma ecco, non pensate che sia una vacanza, affatto! e anzi gli auguro di potersela prendere presto una vacanza vera, senza moto nè macchina fotografica, per non rischiare di ridursi così! 🙂

DSCN6008_rsz

 

Gli “Eretici” in Moto

Del genere “Eroici in Moto”, la specie “ErOtici” era già ben nota sia alla Scienza che alla Buon Costume; ma decisamente il 2017 è l’anno di un’altra specie emergente e davvero stupefacente, quella degli “ErEtici in Moto”!

Mentre le nostre strade sono afflitte da una epidemia di endurone depresse, perchè i loro cavalieri non si decidono mai a portarle nel loro ambiente naturale, fra strade bianche, ghiaia e boschi, l’ErEtico in Moto guida una moto assolutamente stradale, spesso del tipo “cancello”, ma sotto il casco gli frulla un demonietto che lo stuzzica a lanciarsi nelle più improbabile imprese in offroad.

Pensavo a tal proposito di aver già visto il massimo dell’umanamente concepibile a fine aprile, quando alla partenza della “Emilia-Romagna Twin” si materializzò una special su base K100; realizzata con una bella combinazione di capacità tecnica e follia patologica da un simpatico biker veneto, finì per darci filo da torcere per tutto il tour!

Eroici in Moto all'ultimo tornante prima del Passo di Croce Arcana, fra la neve e il fangone

Eroici in Moto all’ultimo tornante prima del Passo di Croce Arcana, fra la neve e il fangone

E’ una sensazione davvero inedita quella di guidare in fuoristrada con il sibilo di un 4 cilindri a sogliola sul collo – una moto che a suo tempo tenni giusto il tempo per rendermi conto che riuscivo a malapena a tenerla dritta in autostrada!

Ma nei giorni scorsi, al ritorno dalla “Via della Sfoglia“, cercando con un paio di cari eroici amici un passo su cui inguaiarci fra la Garfagnana e l’Emilia, ne abbiamo trovato uno bello imbucato fra le pieghe della cartina, di cui nessuno fra i tanti cui chiedevamo lumi pareva avere informazioni precise – quale miglior invito ad andare a verificare in prima persona?!

SI, è vero, c’era un tratto non proprio breve segnato “in bianco”, ma sapete come sono i redattori di queste mappe: bastano due buchi e un po’ di brecciolina per spaventarli e -per stare dalla parte dei bottoni- segnarla come non asfaltata.

Ed è altrettanto evidente che la VFR d’epoca di Mauro non possa che definirsi, nel più favorevole dei casi, una sport-tourer; e per concludere, bando alle ipocrisie, Mauro è persona generosamente dotata da Madre Natura di tutte le qualità e i talenti, fuorchè decisamente una: l’altezza. Per dirla in breve, Mauro arriva a sfiorare il metro e cinquanta, e tocca con l’unghia del pollice nelle più favorevoli delle inclinazioni universali. Insomma, il tipico caso in cui occorre far conto su una buona dose di allegra pazzia, che all’esemplare non manca certo.

DSCN5293_rsz

Orbene quest’uomo, un po’ per necessità (si stava facendo buio, una retromarcia sarebbe stata oltre che ingloriosa anche piuttosto complicata) un po’ per virtù, si è eroicamente masticato una trentina di chilometri di una carrareccia con dei sassoni da paura, archiviando l’intera impresa con molti cancheri (non so quanti diretti a divinità varie, e quanti in particolare al sottoscritto) e una sola -pur dolorosa- planata, proprio al culmine dell’ascesa, più per distrazione che per altro.

DSCN0043_rsz_logo

Insomma, al magico momento del bacio dell’asfalto, posso tranquillamente affermare che in un sol boccone l’eroico/eretico Mauro in sella alla sua VFR ha accumulato più fuoristrada di tante delle superenduro in versione rally che incrociamo sulle italiche strade!

DSCN0053_rsz_logo

BUONA STRADA a tutti voi, Eroici, ErOtici e ErEtici!! 🙂

da Rimini a Passo Croce Arcana – lo Zen e l’arte di viaggiare in moto

Proprio nei giorni in cui si spegneva Robert Pirsig -l’autore de “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”, la Bibbia di tutti i mototuristi- noi ci siamo inventati un giro che a lui sarebbe piaciuto tantissimo, partendo dalla Fiera di Rimini al termine del “Rimini Off Road” sotto un sole africano, per arrivare 48 ore in cima al Passo di Croce Arcana immersi in una tormenta di nebbia e gelo, attraverso tutto l’Appennino Romagnolo e Emiliano per strade secondarie e carrarecce.

E’ stato un giro fantastico, per la sorprendente bellezza dei paesaggi attraversati e per la squisita compagnia: un GRAZIE speciale alle nostre “guide”, i più appassionati e simpatici enduristi di questa “Terra dei Motori” che -pur non potendo essere presenti di persona per impegni precedenti- hanno generosamente condiviso i loro tracciati più belli: Stefano “Gram” Gramellini, Vale Albertazzi e Stefano “Radicchio” Serra. E con Giulia e Baldo, invece, abbiamo già iniziato a disegnare i percorsi che andranno a completare la prossima edizione, inclusa la mitica “Via Vandelli” … Insomma, tenetevi sin da ora libero in agenda un luuuuungo fine settimana della prossima primavera, in cui godremo a mangiar polvere per giorni e giorni su una distanza che “il resto del mondo” copre in autostrada in poche ore, annoiandosi terribilmente.

D’altronde, come insegna Pirsig: “Le strade migliori non collegano mai niente con nient’altro e c’è sempre un’altra strada che ti ci porta più in fretta

 

Romagna-Twin 2017, che SPETTACOLO! :-)

Cari Eroici in Moto, che SPETTACOLO questa edizione del “Romagna-Twin” 2017!!

Il tempo di rimettere a posto le ossa e spazzarsi la polvere di dosso, poi certamente meriterà scrivere qualche pensiero di approfondimento; intanto ringrazio a nome di tutti i partecipanti Vale Albertazzi per il percorso del sabato, Stefano Gramellini per quello della domenica -entrambe splendidi e perfetti per il nostro gusto di guida!-, e la Marzanella per la solita squisita ospitalità!

Aggiungo qui una breve galleria delle mie prede fotografiche – anche se il compito di apripista non si concilia molto con quello di fotografo! Invito quindi tutti i presenti a mandarmi una selezione dei loro scatti meglio riusciti, per creare un bell’archivio condiviso!

Un LAMPeggione di saluto a tutti, arrivederci a presto su qualche bella strada bianca, prossimo appuntamento di nuovo sull’Appennino proprio con la versione estesa dell’ “Emilia-Romagna Twin“!!

 

Presentazione dei Viaggi e Eventi 2017 degli Eroici in Moto, 18 e 19 marzo

Carissimi eroici amici a due ruote, diamoci appuntamento a Gropparello (PC) il fine settimana del 18 e 19 marzo per una presentazione a viva voce di tutti gli eventi e i viaggi in calendario per il 2017, da quelli più vicini come calendario e destinazione -in Primavera a zonzo per le più belle strade bianche d’Italia- che quelli “lontani”, come il BalkansTT e il Mongolia Motorbike Marathon in programma questa estate! Avremo modo di sviscerare di persona qualsiasi vostra curiosità grande e piccola su ogni programma e percorso. L’incontro avverrà presso la “Scuola di Enduro” di Gropparello, e anzi così avrete eventualmente l’occasione di “toccare con mano” questa tipologia di corsi, a mio giudizio molto utili per migliorare divertimento e sicurezza in ogni condizione. L’incontro è GRATUITO e tutti sono BENVENUTI, INDISPENSABILE però comunicarmi in anticipo ai soliti recapiti giorno e ora del vostro arrivo, per garantire di poter prestare ad ognuno la necessaria attenzione!

Io mi trattengo l’intero fine settimana, se avete voglia di trascorrere un week-end in allegra compagnia vi indicherò le strutture dove mi appoggerò anche io.

Per chi volesse cogliere invece l’opportunità anche per frequentare la “Scuola”, qui di seguito fornisco alcuni cenni, poi consiglio di contattare direttamente gli istruttori: durante la prima giornata (Sabato, Enduro 00), si apprendono tutte le tecniche di base della guida in Off-Road partendo da una sessione teorica per poi passare a quella pratica. Verranno curati tutti gli aspetti relativi alle posizioni da assumere durante la guida in fuoristrada con esercizi che metteranno in condizione tutti i partecipanti di affrontare gli sterrati sulle colline previsti nel pomeriggio. Nella giornata di domenica (Enduro 01), una volta ripassati movimenti e impostazioni di base, verranno affrontati tutti gli scenari che si possono presentare lungo un percorso in fuoristrada. Ancora esercizi nella prima parte del mattino per poi passare alla pratica vera e propria che impegnerà tutto il pomeriggio. Sia nella prima sessione che nella seconda della domenica, ci saranno prove sia su percorso “fettucciato” che su sterrati tra le fantastiche colline della zona.

Per restare aggiornati, potete fare riferimento anche all’evento dedicato su Facebook.

ARRIVEDERCI a presto, Andrea

Come arrivare. Per raggiungere Gropparello: Uscita autostrada consigliata Piacenza sud, dopo il casello prendere la tangenziale in direzione Parma, Bobbio. Lasciare la tangenziale all’uscita Farnesiana. Allo stop voltare a sinistra in direzione San Giorgio. Superato San Giorgio di 3 KM, in località Case Nuove deviare in direzione Viustino – Ronco e Veggiola. Proseguire su unica strada per 4 Km e prendere per Località La Spessa Agriturismo Torre dei Cavalieri (N44 49.590 E9 40.709).28_26

EnduroTrail18M

Eroici in Moto per Leonessa

E’ stato un onore e un piacere ricevere dall’amico Damiano Cappato l’invito a portare il contributo -anche in rappresentanza della “Fondazione Fabrizio Meoni“- degli Eroici in Moto a questa serata di solidarietà a due ruote per le zone terremotate di Leonessa ed Amatrice.

Appuntamento è Sabato 4 Marzo, dalle 17.00 in poi, presso la Tenuta Cartirago – Lama Polesine (a pochi km da Rovigo e dall’autodromo di Adria) – qui il link all’evento su Facebook.

Parteciperanno diversi ospiti certamente interessanti, da Frate Orazio Renzetti, Priore Cappuccini e Parroco di Leonessa, a Paolo Pirozzi (il Ducatista più veloce del mondo: giro del mondo in 13 giorni, 8 ore e 14 minuti, 1800 km al giorno, senza navigatore e senza assistenza), da Miriam Orlandi con la sua traversata di 52000 km in solitaria, in moto dall’Argentina all’Alaska, a Alessandro Wizz con il suo viaggio “Capodanno aCaponord” in solitaria e naturalmente in moto …

A fine serata sponsor, ospiti e benefattori offriranno prodotti, articoli e creazioni per una ricca asta di beneficenza.

Il costo della serata è di € 35,00

Per info e prenotazioni contattare: Damiano Cappato, 340 274 4605, Email: dcappato@yahoo.it

Spero sia una ulteriore bella occasione di incontrarci di persona, e di parlare a viva voce dei tanti viaggi lunghi o corti che ci aspettano dalla Primavera in avanti! 🙂

LAMPSsss Andrea

Riders for Leonessa

17155831_1693372554294523_7197980606255912008_n

Ci si vede in Fiera a Verona!

Cari Eroici amici,

ultimo appuntamento al “chiuso”, e poi finalmente parte un fitto calendario di incontri on the road!

Vi aspetto questo fine settimana a Verona al “Motor Bike Expo

MBE_2017_rsz

memorizzate il mio solito numero di cellulare (393.46.90.651) perchè girerò come una trottola per tutta l’Area “Turismo in Moto” del Padiglione 6, per presentare in anteprima i percorsi del “BalkansTT” e del “Mongolia Motorbike Marathon“, dare gli ultimi aggiustamenti a “Polvere&Gloria – sulle strade dell’Eroica in Moto” prima di aprire a inizio febbraio le preiscrizioni; insomma, porterò le mappe, le foto, i filmati, tutte le emozioni dei viaggi più belli – NO, i cammelli quelli proprio no, se non in poster! …

DSCN2932_rsz

voi portate il vostro entusiasmo e voglia avventure e scoperte!

E per chi non vive di sola strada bianca invitarlo fra le meravigliose curve a picco sul mare della Costiera Sorrentina per festeggiare insieme i 18 anni del FURBINENtreffen con una edizione davvero da fuochi d’artificio!

logofurbinenalta2017_trasp

Per non rischiare di perdere la bussola ho creato una pagina riassuntiva di tutte le nostre possibili occasioni di incontro; vi invito a tornare spesso a visitarla, perchè via via si arricchirà fino ad occupare praticamente ogni fine settimana – insomma, non preoccupatevi, il 2017 sarà un anno davvero eroico e senza il rischio di annoiarsi! :-)!

Arrivederci a presto, buona strada (bianca!) 🙂
Andrea

FURBINENtreffen 2017, si festeggiano i 18 anni!

Eroici si ma anche gaudenti! Perchè non di solo polvere&gloria gode il biker, ma anche di meravigliose curve a picco su una delle costiere più belle del mondo e di musica di festa e di manicaretti a volontà!

Il FURBINENtreffen, nato per caso dalle chiacchiere di quattro amici al bar al finire dello scorso millennio, in febbraio spegnerà la sua diciottesima candelina, diventa maggiorenne, CASPITA!

logofurbinenalta2017_trasp

chi l’avrebbe mai detto, un traguardo davvero importante, quasi storico per un motoraduno (andate a sbirciare qui i servizi che le testate del settore dedicarono alle prime occasioni, sono ormai vintage anche loro!)!

E -da bravo papà- ne sono profondamente commosso e meravigliato: penso a quante soddisfazioni mi ha dato, quanti indimenticabili e gioiosi momenti insieme a zonzo per la Penisola sorrentina, quante pantagrueliche scorpacciate, quante straordinarie amicizie … Fra l’altro, prima del FURBINENtreffen, c’erano stati già tanti raid grandi e piccoli, ma la formula del fine settimana lungo e intensissimo, in cui esplorare e godere a fondo di ogni ricchezza di un certo territorio, è nata proprio con lui! E ora che è maggiorenne, mi chiedo: cosa vorrà fare da grande!

Ma bando ai pensieri, ora bisogna concentrarsi ad organizzare dei festeggiamenti indimenticabili, questa edizione 2017 deve essere davvero da fuochi d’artificio! Ci saranno tutti gli ingredienti che hanno reso celebre questo incontro: le favolose strade scolpite a picco su un mare azzurrissimo, immerse in una natura che per chi viene dal nord sembra già primaverile, con tante tappe a scoprire gli angoli più sorprendenti e le ghiotte specialità locali; i sontuosi menù degustazione di terra e di mare delle cene; l’ultima abbuffata della domenica mattina, prima di salutarci con un arrivederci all’anno successivo; la calorosa cordialità e la irresistibile simpatia dei nostri ospiti; e in più quest’anno, al posto della consueta festa di gala del sabato sera, un eccezionale evento nell’evento, con una serata a noi dedicata al Teatro Comunale di Sorrento con un favoloso spettacolo di musiche e danze tipiche, con un super brindisi finale in uno degli angoli più belli e segreti della città e bagordi che mi sa dureranno tutta notte!

andrea_leggieri_festa

Insomma, se volete sfanculare davvero alla grande l’Inverno 2017, non perdetevi questa ghiottissima occasione!! 🙂

img_0025_11

Per tutte le info puoi fare riferimento al sito ufficiale: www.furbinentreffen.it

Per un assaggio delle nostre gaudenti avventure ti invitiamo a seguirci sulla pagina Facebook dedicata, e mi raccomando, al FURBINENtreffen ci si viene portando solo la propria voglia di divertirsi, un costume da bagno che non si sa mai e l’abito da sera per la festa!

579328_618003064925083_2116271170_2017